FEDELTÀ

Quando missin sur giornale la foto dun polito fermo colla macchina a contratt con un viados, ne vensin sparate di tutti ccolori e fra quelle mi viense anco n testa che per quanto si vedeva poteva anco un sse n viados ma



Veggo unamo (la osa un normale),
cor capo fra le mano, che piangeva
mentre leggeva un foglio di giornale.
Incuriosito ni chiedo che ciaveva.

- Iersera sono ito a f du passi.
H incontro la moglie dun collega;
sin iti drenta n bare pe scardassi
un vermut, du parole e vesta strega

mha hiesto se volevo and con l.
Ci fatto n pensierin: per una sera,
ma un mi pareva bello br mi te
trad namo e insieme la mogliera.

Nho ditto: che maveva assai alleprito,
ma po nh invnto he mi sentivo male
e guarda te - miccando con un dito
mi fa ved che cera sur giornale

la foto duna macchina accostata
ar ciglio della strada e n der buoiore.
si apisce he lautista ontrattava
co na lucciola r prezzo dellamore.

Si guarda intorno e po mi dice piano:
- der collega vella targa le. -
- e allora ni do io, che c di strano,
ma tutti n bravi come te, perde.

Na scappatella cosa vi he si;
se te sei onesto, sarai anco felice,
ma n pi pretende he tutti siin cos. -
Lamo arza la testa e po mi dice

liberando l pensiero e dando sfogo
alle meditassion squallide e spoglie:
- der m collega me ne importa pogo:
ma un vedi che a tratt colla mi moglie! -


fedeltà

female viagra

la prova dell'ova

le ferie

l'insalata

passione notturna